Problemi di salute

Feed Rss


Storia, usi e tipi di aceto

 Aceto è stato utilizzato per migliaia di anni. Infatti, nel 2000 aC, era un prodotto commerciale. È stato usato come conservante, condimento, bevande e medicine. In realtà, Annibale effettivamente utilizzato per sciogliere massi mentre stava attraversando le Alpi.

I Romani lo diede a loro soldati a fare una bevanda da bere in marcia. Il francese, in realtà ha dato il nome comune, che significa “vino aspro”. Se una botte di vino messo a punto un crack, che è quello che è successo ai contenuti.

Mentre tutto ciò con lo zucchero in esso può fermentare in aceto, non tutti di loro sono appetibili. Aceti più commerciali sono realizzati con un antipasto naturale chiamato “madre”. La maggior parte delle culture capito che fuori, e ci sono molti tipi in giro. I più comuni sono di sidro di mele, distillato bianco, vino di riso, vino rosso, vino bianco e aceto balsamico.

Ippocrate amava le qualità curative di aceto. Ha scritto di utilizzarlo per curare le ferite, piaghe e ulcere. Egli è considerato il “padre della medicina.” Gli esperti concordano sul fatto che può essere utile per ridurre i microbi, ma sconsigliamo di usarlo sulle ferite. Si sconsiglia l’uso per pulire la dentiera, in quanto è meno probabilità di causare danni ai tessuti di candeggina.

Che ci crediate o no, le ostetriche in zone remote hanno un buon uso per l’aceto … rilevare virus del papilloma umano nelle donne. Contatto con gli acidi in aceto provoca cambiamenti visibili che indicano la presenza del virus.

Gli studi indicano che l’aceto può abbassare la pressione sanguigna, anche se possono influenzare anche di calcio. Una indicazione quest’ultima è possibili date torna a Cleopatra. Una volta ha scommesso poteva consumare una fortuna in un pasto. Ha dissolto perle diverse aceto e bevve, quindi vincere.

Gli studi su animali suggeriscono che essa può avere alcune proprietà anti-tumorali o anti-cancro. Gli scienziati non hanno ancora condotto studi sugli esseri umani, quindi siamo diversi modi lontano da utilizzare per tale scopo.

Dagli anni 1980, gli scienziati stanno studiando l’uso di aceto per aiutare a gestire la glicemia nelle persone con diabete. Finora, gli studi sono positivi, ma ancora una volta non sono ancora pronti a raccomandare un cucchiaino di aceto o giù di lì per i diabetici.