Problemi di salute

Feed Rss


Runners ginocchio – Sindrome Iliotibial Friction banda

 Eziologia della ferita di overuse

La lesione più comune per un corridore è quella del ginocchio dei corridori che può anche essere conosciuta come sindrome iliotibial attrito band. Il ginocchio è un’articolazione complessa e coinvolge l’, femore, tibia e rotula di lavorare all’unisono. Per molti anni la causa del ginocchio corridori è stato pensato per essere causato da condromalacia della rotula, che è un ammorbidimento della cartilagine della rotula, ma è anche ampiamente ritenuto dal tessuto osseo subcondrale riccamente innervato, infrapatellar cuscinetto adiposo, o il retinacolo mediale e laterale del giunto. Tuttavia c’è ancora confusione definire il dolore anteriore del ginocchio con Witvrouw et al (2005), dichiarando “non sembra esserci un chiaro consenso in letteratura per quanto riguarda la terminologia per il dolore sotto l’aspetto anteriore del ginocchio”.

McGinnis (1999) ha sostenuto che la pronazione e supinazione della caviglia, nonché la flessione del ginocchio e l’estensione dovrebbe avvenire simultaneamente per evitare di mettere la tibia in torsione e sottolineando l’articolazione del ginocchio. Inoltre, se si verifica l’iperpronazione all’unisono della caviglia e del ginocchio può essere interrotto e quindi il coordinamento dell’azione comune è interrotta e le sollecitazioni anomale sono imposti e schemi di attività muscolare sarà alterata. Ciò a sua volta causa una diversa linea di trazione sul tendine rotuleo dal disallineamento del femore e tibia alterare il tracciamento della rotula nella scanalatura femorale. Ciò si traduce in un modello sollecitazioni anomale sui lati e la parte posteriore della rotula causando lesioni alla rotula e del femore, che si riferisce a come sindrome dolorosa femoro-rotulea.

Tuttavia, è opinione diffusa che un altro disturbo chiamato sindrome di attrito iliotibial band è più comune ai corridori ed è più opportuno essere chiamati ginocchio corridori. Fredericson e Wolf (2005) dello stato iliotibial sindrome di attrito band è la causa più comune di dolore al ginocchio laterale corridori, con il 12% di tutti i corridori che soffrono da esso in qualsiasi momento. Iliotibial sindrome di attrito band è un disturbo che si trovano comunemente in lunga distanza e corridori ricreative. Fredericson e Wolf (2005) dello stato “sindrome di banda Iliotibial è la causa più comune di dolore al ginocchio laterale corridori. Si tratta di una ferita di overuse che risulta dalla frizione ripetitiva della banda ileotibiale sopra l’epicondilo femorale laterale” con dolore che si verifica a circa un angolo di 30 gradi rispetto dritto e fornendo una sensazione di scatto come la parte infiammata dei salti del tratto oltre epicondilo femorale.

Iliotibial sindrome di attrito banda può anche essere che si trovano comunemente in altri tipi di atleti, come i ciclisti, i sollevatori di peso e giocatori di pallavolo, nonché a lunga distanza e corridori ricreative ‘. La formazione relativa a questo infortunio sono considerati tali attività come la corsa nella stessa direzione su un tracciato, maggiori rispetto al normale chilometraggio settimanale, in discesa in esecuzione, nonché in esecuzione su una superficie irregolare. Fredericson e Wolf (2005) sostengono inoltre che recenti studi hanno dimostrato che la debolezza o l’inibizione dei muscoli laterali glutei è un fattore eziologico in questa lesione. Fredericson e Wolf (2005) dello stato quando i muscoli glutei non sparare correttamente per tutta la fase di supporto del ciclo di corsa, vi è una diminuzione della capacità di stabilizzare il bacino e femore eccentricamente rapimento controllo risultante in altri muscoli che hanno per compensare portando ad una eccessiva dei tessuti molli restrizioni danni o la tenuta e contribuire alla sindrome miofasciale iliotibial attrito band.

Il tratto iliotibial è una forte banda, che si estende lungo il lato esterno della coscia alla parte superiore del bordo esterno della tibia. Fredericson e Wolf (2005) dello stato della banda ileotibiale è considerata una continuazione della porzione tendinea del muscolo tensore della fascia lata, con qualche contributo dal muscolo gluteo. Esso è collegato alla linea aspra attraverso il setto intramuscolare fino a poco prossimale all’epicondilo laterale del femore. La band iliotibial si estende fuori e si inserisce sul margine laterale della rotula, il retinacolo laterale e tubercolo Gerdy della tibia. Tuttavia, Fairclough et al (2006) dello Stato “banda ileotibiale lesioni da uso eccessivo sindrome può essere più probabilità di essere associato alla compressione grasso sotto il tratto, piuttosto che con l’attrito ripetitivo come il ginocchio si flette e si estende”. Un sintomo legato alla sindrome di attrito banda ileotibiale è il dolore che si verificano sul lato laterale del ginocchio che colpisce range di movimento del ginocchio.

Il dolore può iniziare dopo che l’atleta è stato in esecuzione per un certo tempo o la distanza e l’aumento di un punto in cui l’esecuzione diventa impossibile. Grisogono (1984) afferma che il dolore di solito si verifica a poco a poco con un leggero mal di farsi notare in un primo momento, che si verificano in un momento particolare all’interno della vostra attività, ad esempio 10 minuti di corsa, e così accade ogni volta. L’area si infiammano e si sentono tenera al tatto e può irradiarsi prossimalmente o distalmente al lato laterale del ginocchio. Un angolo di 30 gradi è indicato come una posizione in cui l’atleta sarà consapevole del dolore nella parte laterale del ginocchio, con una sensazione di scatto come la parte infiammata dei salti tratto sulla parte sporgente del bordo del femore . Trattamento per la sindrome iliotibial attrito band è composta da azioni come attività di modifica per evitare di causare dolore al ginocchio, questi non comprendono l’esecuzione in discesa o correndo su superfici sconnesse.

Quando si riprende un regime normale di formazione applicare calore alla zona può essere utile così come l’applicazione di ghiaccio dopo l’attività per ridurre il gonfiore del ginocchio. Altri metodi forse contro farmaci infiammatori per aiutare a prevenire il gonfiore della zona così come completo riposo, ortesi cuneo laterale per correggere eventuali squilibri posturali e infine un somministrata l’iniezione locale di steroidi come opzione alternativa potrebbe essere utilizzato. Hintermann e Nigg (1998) dello stato del 70% dei corridori con lesioni degli arti inferiori trattate con ortesi migliorerà. Specifiche tecniche di stretching può essere utilizzato anche per alleviare il dolore e aiutare a prevenire futuri problemi al ginocchio laterali. L’uso di esercizi di potenziamento ginocchio può anche essere utilizzato per rafforzare il ginocchio e prevenire il dolore laterale del ginocchio.

Se gli arti inferiori del corridore non assorbe l’urto correttamente o più efficiente possibile, è probabile che la struttura del corridore sia sovraccarico e quindi l’atleta stancarsi e lesioni si verificherà. Il fattore più comune biomeccanica è la pronazione e questo può portare ad aumento della tensione nella fascia piantatore e tendine tibiallis posteriore, o, eventualmente, portare a impingement postero-laterale dei tendini peroneii. Più in alto la gamba, pronazione eccessiva causerà la rotazione mediale della tibia, come detto in precedenza e può effettuare il monitoraggio della rotula e può anche aumentare la tensione nella banda ileotibiale causando iliotibial sindrome di attrito band. Hintermann e Nigg (1998) affermano che pronazione eccessiva possono essere potenzialmente dannose con pronazione compensatoria che si verificano per ragioni anatomiche, tuttavia, non solo il livello di eversione del piede, ma anche il modo in cui viene trasferito l’eversione del piede in rotazione tibiale può essere cruciale per il sovraccarico stress sul ginocchio.

Il sovraccarico del ginocchio si verifica all’interno del ciclo in corso con rotazione interna della tibia contrastare con la rotazione esterna del bacino creando rotazione esterna del femore. Lesioni da uso eccessivo sono più spesso causati da tassi di carico eccessivi al settore specifico. Hintermann e Nigg (1998) sostenuto che eccessiva pronazione è tipicamente associato con lo sviluppo di lesioni da uso eccessivo di locomozione, e che il trasferimento di eversione piede nella rotazione della tibia è più comunemente associato con l’incidenza di dolore al ginocchio. McGinnis (1999) supporta questa e pronazione e supinazione stati anche influenzare l’entità della sollecitazione imposta al ginocchio.

Se il gruppo muscolare viene allungato lentamente quindi il carico sia di un livello che è comodo, se il gruppo muscolare viene allungato rapidamente con una grande quantità di forza quindi il rischio di infortunio eccessivo sarà aumentata. Un tasso di caricamento rapido su un gruppo muscolare freddo produrrà una risposta fragile causando fibre strappate e l’infiammazione alla specifica area causando iliotibial sindrome di attrito band. McGinnis (1999) afferma che il tendine banda ileotibiale è composto da 70% di acqua, 25% e il 5% di collagene elastina. Fredericson e Wolf (2005) aggiungono che le fibre sono strettamente legati in una disposizione parallela lungo l’asse funzionale del tendine, questo fornisce ad alta resistenza alla trazione pensa che sia simile a acciaio dolce.

Un infortunio al ginocchio abuso di un corridore è causato da un carico costante ripetitiva all’articolazione del ginocchio. I tendini si comportano viscoelastically e mostrano risposte adattative alle condizioni di carico aumentata e disuso. Maganaris et al (2004), la maggior parte degli studi riportano che a lungo termine, l’attività fisica migliora le proprietà meccaniche a trazione dei tendini, che danno risultati opposti a quelli di inattività. Si afferma inoltre da Maganaris et al (2004) che l’ipertrofia può essere in parte responsabili di questi effetti, tuttavia variazioni di modulo di Young anche indicare cambiamenti di formazione indotte nel tendine intrinseca delle proprietà del materiale McGinnis (1999) afferma che la velocità di corsa influenza direttamente la dimensione del i componenti della forza di reazione del terreno con velocità più elevate di essere associato a tassi di carichi più elevati.

La massima forza di reazione verticale terreno, per esempio passando da circa due volte il peso corporeo in un jog lento a sei volte il peso corporeo in una corsa veloce. Le forze maggiori associati a una maggiore velocità di funzionamento causano maggiori coppie a livello delle articolazioni. Iliotibial sindrome di attrito band è una lesione traumatica non eccessivo che è comune in corridori di lunga distanza. Hintermann e Nigg (1998) affermano che i fattori più associati con lesioni in esecuzione, come la sindrome iliotibial attrito banda comprendono anomalie anatomiche o biomeccaniche. Più ulteriormente più Hintermann e Nigg (1988) affermano che lo scarso allineamento degli arti inferiori e / o per pronazione sono stati spesso associati a fratture degli arti inferiori.

Hintermann e Nigg (1998) sostengono che l’eccessiva pronazione determina la quantità di rotazione compensativo interno tibia, quindi maggiore è la maggiore è il potenziale della sindrome iliotibial attrito band avrà del verificano in dell’atleta. Per abbassare il rischio di sindrome iliotibial attrito banda l’atleta dovrebbe includere alti livelli di flessibilità degli arti inferiori, la formazione di forza regime specifico per l’area arti inferiori, così come indossare le calzature corretto e secondo plantari se necessario, per correggere eventuali problemi posturali. Metodi alternativi di esercizio come il nuoto può essere usato per minimizzare il rischio di aggravare il tendine e quindi non provoca la sindrome di attrito iliotibial band.

Riferimenti

Bahr. R, Maehlum. S, simbolico. T. (2004). Guida clinico le lesioni sportive. Gazette Bok. 348-349.

Fredericson. M, Wolf. C. (2005). Banda sindrome Iliotibial corridori in innovazioni nel trattamento. Journal of Sports Medicine. 35 (5). 451-459.

Grisogono, V. (1984). Infortuni sportivi – Una guida di auto. John Murray Publishers Ltd. 104-106.

Hintermann. B, Nigg. B.M. (1998). A Review: in pronazione implicazioni guide per le lesioni riportate. Journal of Sports Medicine. 26 (3). 169-176.

Maganaris. C.N, Narici. M.V, Almekinders. L.C, Maffulli. N. (2004). A Review: Biomeccanica e fisiopatologia delle lesioni tendinee da sovraccarico: le idee su tendinopatia inserzionale. Journal of Sports Medicine. 34 (14). 1005-1017.

McGinnis. P.m. (1999). Biomeccanica dello sport ed esercizio fisico. Human Kinetics. 358-362.

Peterson. L, Renstrom. P. (2001). Infortuni sportivi: la loro prevenzione e trattamento. Taylor and Francis. 327-329.