Problemi di salute

Feed Rss


Perché è così dannatamente Artrosi difficile da curare?

 Recenti tentativi di ricerca sia da Northwestern University di Chicago e l’University of Pittsburgh Medical Center hanno descritto il lavoro l’uso di un gel di nanofibre nuova che promuove la crescita della cartilagine delle articolazioni.

Il materiale viene iniettato in comune danneggiato e stimola midollo osseo per produrre cartilagine naturale.

Le nanofibre consentono alle cellule staminali dal midollo osseo a produrre cartilagine contenente collagene di tipo II e la riparazione di un giunto danneggiato.

Collagene di tipo II è il componente principale proteina della cartilagine articolare, la cartilagine che ricopre le estremità delle ossa lunghe all’interno di un comune.

Questo è nettamente diverso dal tipo I collagene prodotto a seguito di un’altra procedura utilizzata per curare i danni della cartilagine chiamato microfrattura. Microfrattura è una procedura chirurgica in cui vengono praticati piccoli fori nell’osso sottostante l’area del danno della cartilagine. Questo porta a sanguinamento dal midollo osseo.

Apparentemente, le cellule staminali dal midollo creare nuova cartilagine.

Microfrattura provoca la produzione di cartilagine avente principalmente collagene di tipo I. Collagene di tipo I è il tipo che si trova più comunemente in tessuto cicatriziale.

Collagene di tipo II è più debole di collagene di tipo I e probabilmente non regge pure. Questa può essere una spiegazione del perché la chirurgia microfrattura non ha avuto altrettanto successo come primo pensiero.

Un altro tipo di procedura chiamata trapianto autologo di condrociti è stato anche utilizzato. In questa procedura, cartilagine viene raccolto da una parte non in carico del giunto. La cartilagine viene poi trattato in modo speciale in un laboratorio in modo che le singole cellule della cartilagine si moltiplicano. Le cellule cartilaginee vengono poi rimessi in comune nell’ambito di un piccolo lembo di tessuto che viene cucito in posizione. Il recupero è lungo e la cartilagine prodotto appare anche a contenere la maggior parte di tipo I collagene.

Mosaicoplastica quale sono posizionati più spine cartilagine nel difetto della cartilagine è stato anche utilizzato. I risultati sono misti.

Trattamento con cellule staminali ha il fascino di essere meno invasivo e che richiede tempi di recupero di meno. Tuttavia, i dati controllati è inesistente. Prove di sostegno è costituito da casi di studio e piccoli numeri.

Un problema che ha afflitto i ricercatori e clinici simili sono le forze meccaniche presenti all’interno articolazioni portanti, come l’anca e del ginocchio.

Quando chiesi il suo parere in merito alla questione nanofibre, il dottor William Arnold, con sede a Chicago reumatologo ha dichiarato: “Questo non è il primo ‘stimolatore crescita della cartilagine’ … e non sarà l’ultima. Non c’è modo che la cartilagine regrows sulla superficie del condilo mediale femorale (del ginocchio) senza correzione meccanica che accompagna il “ricrescita”. le forze di compressione di taglio nel compartimento mediale sono formidabile … e sarebbe rapidamente masticare qualsiasi superficie fragile cartilagine comincia a crescere sulla la superficie del condilo “.

Il dottor Nathan Wei, un reumatologo specializzato nel trattamento di cellule staminali per l’osteoartrite, concorda con il dottor Arnold ad un punto. Egli afferma, “L’impatto forze di carico sulle articolazioni portanti, come il ginocchio e dell’anca sono una cosa da affrontare, ma con l’anca si è aggiunto lo stress del movimento di rotazione e nel ginocchio ci sono planata e le forze di rotazione per far fronte come pure “.

Egli sostiene, però, “I modelli animali hanno dimostrato che le procedure di cellule staminali sono efficaci. E mentre i dati umani è scarsa, primi dati supporta ulteriori indagini … Sono d’accordo che le forze meccaniche devono essere affrontati attraverso vari mezzi al fine di consentire staminali celle a ‘prendere’. Stiamo cercando di risolvere questo problema. I nostri risultati finora sono molto incoraggianti. “