Problemi di salute

Feed Rss


Funzione Ripristino Dopo l’ictus con cellule staminali adulte – un incredibile passo avanti

 Di seguito sono riportati i fatti appena rilasciato il 15 gennaio 2010 dal Family Research Council in Washington, DC su un incredibile studio scientifico svolto presso la University of California, Irvine .

Un nuovo studio indica che la funzione può essere ripristinata dopo i danni a lungo ictus stimolando le cellule staminali adulte del cervello . Gli scienziati della UC- Irvine ha scoperto che un fattore di crescita naturale chiamato Transforming Growth Factor -alfa ( TGFA ) stimola le cellule staminali adulte del cervello interessata a dividere , migrare attraverso il cervello , e riparare il danno . Utilizzando un modello murino per l’ictus , hanno iniettato la proteina TGFA direttamente nel cervello per quanto 4 settimane dopo il danno ictus, e ha trovato il 99% di recupero. Darius Gleason , uno studente laureato che ha lavorato allo studio ha detto :

“Sta diventando sempre più chiaro che il cervello è come qualunque altro organo : ha un grande potenziale per rigenerare Stiamo solo emulando la natura dando una piccola spinta a ciò che il cervello sta cercando di fare se stesso. ».

In un nuovo studio appena pubblicato , il gruppo ha dimostrato che anche la somministrazione nasale di TGFA può dare significativo recupero (70%) . Questo non – invasivo percorso potrebbe avere grande applicazione terapeutica . In precedenza , i ricercatori tedeschi hanno dimostrato somministrazione nasale di cellule staminali adulte è un metodo di consegna efficace. Questo nuovo studio dimostra che utilizzando solo la proteina stimolante può anche essere molto efficace a stimolare le cellule staminali esistenti già presenti nel cervello .

Un trial clinico è attualmente in corso a Houston , che inietta il paziente con ictus di midollo osseo le cellule staminali adulte nel sistema circolatorio , le cellule sembrano migrare verso il cervello, feriti e stimolare la riparazione . I primi risultati di questo studio sono molto promettenti per il trattamento Stoke .

Questo articolo è stato ricercato dal Family Research Council , Washington DC