Problemi di salute

Feed Rss


Fumo e problemi orali

 Il legame tra fumo e cancro è ben noto, ma di solito il cancro del polmone è quello che viene in mente qui. Tuttavia, gli utenti del tabacco sono anche a maggior rischio di sviluppare tumori del cavo orale rispetto ai non fumatori. Inoltre, sono circa quattro volte più probabilità di sviluppare malattie gengivali. Il cancro orale è il sesto mondiale di cancro più comuni, e il fumo è un fattore di rischio per la malattia. La prognosi per il cancro orale non è anche buono. Come si è spesso rilevato troppo tardi, solo circa un terzo delle persone con la bocca diagnosticato un cancro alla gola o sopravvivere per più di cinque anni dalla diagnosi.

Coloro che ne fanno hanno un rischio maggiore di sviluppare tumori secondari perché ci potrebbero essere ancora le cellule cancerose circolanti nei loro corpi. Questi pazienti sono spesso sottoposti a sfigurare intervento chirurgico che viene accompagnato da un trauma mentale. Il cancro orale può anche essere maligni, il che significa che si diffonde rapidamente dalla bocca ad altri organi. Smettere di fumare riduce notevolmente il rischio di sviluppare tumore del cavo orale, dieci anni dopo aver liberarsi dal vizio, il rischio di tumore del cavo orale sarà simile a quello di un non fumatore. Il fumo provoca anche una vasta gamma di altri problemi. Questi includono macchie marroni ei depositi di catrame appiccicoso su denti e dentiere, così come l’alito cattivo, tra le altre conseguenze negative.

Dentisti riportano anche trovare piccole macchie di infiammazione bianco o rosso sui palati dei fumatori. Questo è da alte temperature generate dal fumo inalato. Inoltre, l’abitudine al fumo è un importante fattore di rischio in malattie gengivali. Essa contribuisce alla deplezione del tessuto osseo e in bocca, e la perdita dei denti è segnalato per essere più prevalente nei fumatori rispetto ai non fumatori. Fallimenti impianti dentali sono più frequenti tra i pazienti che fumano. Molte persone che usano tabacco da fiuto o da masticare può pensare che siano in chiaro, ma queste forme di tabacco può essere dannosa come la varietà per via inalatoria, causando un cancro aggressivo nelle gengive, le guance e la gola.

Dopo poche settimane di utilizzo il tabacco da fiuto o da masticare, i pazienti cominciano a sentire gli effetti negativi intensi come bruciore, sanguinamento e di cracking labbra e gengive, e lo sviluppo di piaghe e macchie bianche, dove il contatto con il tabacco è più diffusa. Sono queste piaghe, in particolare, che vengono segnalati a diventare cancerose. Tabacco da masticare e tabacco da fiuto fa sì che anche l’alito cattivo, perdita dei denti, una diminuzione del senso del gusto e dell’olfatto, così come i denti macchiati e mouthwatering eccessivo.