Problemi di salute

Feed Rss


Come trattare vaginosi batterica recidivante Naturally

 Se volete sapere come trattare la vaginosi batterica recidivante, naturalmente, è importante rendersi conto che una volta che questa condizione si impadronisce, può essere difficile da sradicare. A volte, uno strappo isolato sarà chiaro in quanto tale o antibiotici può anche aiutare. Tuttavia, gli attacchi ripetuti sono un segno che vi è una causa di fondo, e fino a che viene affrontato, non potrà mai andare via.

Vaginosi batterica è il risultato di uno squilibrio dei batteri presenti naturalmente all’interno della vagina. In circostanze normali, il livello di pH di una vagina sana è leggermente acida e questo supporta la crescita di batteri benefici. Quando succede qualcosa che provoca un cambiamento nei livelli di pH alcalini, fiorisce batteri nocivi ed i sintomi di BV entreranno in gioco, che includono un fallo, odore di pesce perdite vaginali che di solito è grigio o bianco, con insopportabile prurito o bruciore intorno al tessuti delicati della vagina.

Il ruolo di antibiotici è uccidere i batteri. Pertanto, una volta che questo è andato, si otterrà un temporaneo sollievo dai sintomi di BV. Tuttavia, gli antibiotici non sono adatti a trattare la vaginosi batterica recidivante, perché la causa principale rimane.

L’unico modo sensato per affrontare epidemie ripetute è quello di utilizzare una strategia che è multiforme.

In primo luogo, è fondamentale che si eliminano alla radice le cause potenziali. Dico potenziale in quanto può essere praticamente impossibile individuare il motivo esatto per cui si è inclini a epidemie ripetute. Le possibili ragioni sono:

  Un cambio di partner sessuale

  Oltre il lavaggio

  Utilizzando dure e prodotti profumati intorno alla vagina

  Douching

  Essere sotto il tempo

  Fumo

In secondo luogo, sono necessarie strategie che possono uccidere i batteri nocivi. E ‘meglio non fare affidamento su antibiotici qui, in quanto non in grado di distinguere tra batteri buoni e cattivi, in modo da uccidere anche quello che è benefico. Una buona sostanza naturale antibatterico, utile per chi vuole sapere come trattare la vaginosi batterica recidivante è naturalmente olio dell’albero del tè, e l’utilizzo di ovuli, o l’aggiunta di alcune gocce in un bagno poco profondo può certamente far muovere le cose nella giusta direzione.

In terzo luogo, l’integrazione e valorizzare i batteri benefici è di vitale importanza. Un modo per farlo è utilizzando probiotici. In entrambi i casi l’inserimento di un tampone che è stato imbevuto di yogurt dal vivo o utilizzando capsule di probiotici farà il trucco e favorire la crescita di nuovi batteri. Un altro modo per migliorare il suono delle questioni è quello di mangiare una dieta sana, ricca di frutta e verdura fresca, come Ciò consentirà di migliorare il sistema immunitario che, nel tempo, contribuire ad aumentare i batteri buoni.

Infine, modificando i livelli di pH della vagina per un sano livello di acidità è fondamentale, altrimenti i batteri nocivi continuerà a crescere. Evitare la tentazione di doccia, non importa quanto male l’odore, è di vitale importanza. Lievi sostanze acide come l’aceto di sidro può essere utilizzato con grande efficacia. Prova ad aggiungere un paio di tazze ad un bagno poco profondo e seduta per 20 minuti.

Anche se i focolai isolati di BV sono raramente pericolosa, ci sono prove che suggeriscono che i focolai ripetuti possono portare a malattia infiammatoria pelvica, che, a sua volta, può portare alla sterilità.