Problemi di salute

Feed Rss


Come frequenza respiratoria riferimento a ossigenazione del corpo

 A riposo, questi parametri hanno un rapporto inverso: meno la nostra frequenza respiratoria (o il nostro respiro più lento), maggiore ossigenazione del nostro corpo. Inoltre, ci sono semplici test fai da te per misurare questi due parametri.

Non possiamo misurare la nostra frequenza respiratoria a riposo: appena prestiamo attenzione al nostro respiro, si è subito modifiche. Tuttavia, è possibile chiedere ai vostri parenti o amici per eseguire questo semplice esperimento: per contare il numero dei tuoi inalazioni in un minuto, quando non si sta prestando attenzione alla respirazione. Si può fare quando si è occupato a leggere un libro o mentre si è addormentati. I nostri variazioni di frequenza di respirazione quando la nostra mente è disturbata; in particolare le emozioni forti può provocare grandi cambiamenti nella frequenza respiratoria. Tuttavia, quando siamo a riposo, la nostra frequenza respiratoria rimane abbastanza stabile per tutta la giornata anche dopo i pasti, quando il nostro respiro diventa più profondo (prendiamo più aria per una inalazione) o durante il sonno, quando il nostro respiro si fa più leggera e si respira meno aria a causa ai bisogni metabolici ridotti e ridotto tasso di produzione di CO2. La respirazione, però, diventa più veloce e più irregolare durante il sonno REM (rapid-eye-movement) del sonno, la fase del sonno in cui sogniamo.

Vi è un semplice test fai da te per la misurazione ossigenazione del corpo. Dopo l’espirazione al solito, contare lo stress-free tempo di tenuta respirazione. (Tenete presente che al fine di ottenere numeri giusti e precisi per questo test, si dovrebbe iniziare il test dopo l’espirazione solito e fare il test solo fino a primi segni di sofferenza o disagio. Se gasp per aria o fare una inspirazione profonda dopo il test, è esagerato il test.)

Qui ci sono le relazioni approssimative tra questi 2 parametri:

Respirazione normale (testi di medicina e ufficiali esigenze fisiologiche) – 12 respiri al minuto per la frequenza respiratoria e 40 s per l’ossigenazione del corpo. (Questi parametri erano normali per la gente comune vive circa 80-100 anni fa.)

Moderni volontari sani – 18 respiri / min e 25 s.

Pazienti con forme lievi tipiche della malattia (malattie cardiache, cancro, diabete, asma, ecc) – circa 20-25 respiri al minuto e 15 s per l’ossigenazione del corpo.

Pazienti critici o terminali – 30 respiri al minuto e 5 s.

Hatha Yoga maestri e studenti avanzati Buteyko – 3 respiri al minuto e 180 s. (Studenti Buteyko sono persone che praticano il metodo di respirazione Buteyko il cui obiettivo è quello di normalizzare o ridurre respiro e aumentare l’ossigenazione del corpo misurata dal CP o la prova di pausa di controllo sopra descritto.)

Più lento il respiro inconscio o basale a riposo, la sana siamo.

La causa principale di questa legge fisiologica (meno che respiriamo, l’ossigeno di più le nostre cellule ottenere) è aumentato tenore di anidride carbonica nelle cellule del corpo. Quando respiriamo più che la norma medica (iperventilazione), non si può aumentare l’ossigenazione del nostro sangue arterioso dalla sua emoglobina è quasi completamente saturo durante la respirazione normale minuscola (fino al 98%). Quindi, l’effetto principale del ritmo di respirazione troppo è la carenza di CO2. Questo provoca vasocostrizione o restringimento delle arterie e arteriole (CO2 è un vasodilatatore più potente conosciuta) e soppresso effetto Bohr (versione ridotta di ossigeno nei capillari).

Informazioni più dettagliate su questi e altri parametri fisiologici (durata della pausa automatica, la frequenza cardiaca, e il contenuto di CO2 in alveoli) si trova la tabella Buteyko di zone sanitarie. La tabella prevede anche sintomi per molti problemi di salute cronici dal Dr. Konstantin Buteyko, dopo aver studiato migliaia di persone, da gravemente malato al sano eccezionalmente, ha presentato una domanda di brevetto per questa scoperta (Application No. 99114075/14, Russia, 1999/06/23, METODO DI VALUTAZIONE della salute umana), che si basa sul test di ossigenazione del corpo fai da te.