Problemi di salute

Feed Rss


Ancora un Bulge Dopo l’intervento chirurgico per ernia? Cosa fare

 L’ernia è spesso visibile all’esterno del corpo come un rigonfiamento. Infatti, la comparsa di un rigonfiamento visibile è solitamente il primo segno che un’ernia può essere presente nel corpo.

Tecnicamente, un risultato ernia quando una debolezza nella parete addominale permette il contenuto del ventre – come l’intestino – spingere attraverso. Per alcune persone, il rigonfiamento può effettivamente andare e venire, a seconda di come si è seduti o in piedi, per esempio. Se hai un ernia, si potrebbe anche sentire la pressione o fastidio quando si tossisce, sollevare oggetti pesanti, andare in bagno, o di fare qualsiasi tipo di attività intensa.

Ernie non sono sempre dolorose. In realtà, alcune persone sospettate di avere un ernia ma non sono sicuro, dato che può andare via e poi tornare. Si può sentire al tatto come un deposito di grasso e non mostrano segni di lividi sotto la pelle. Una volta che il medico diagnostica la rigonfiamento come essere un ernia, lui o lei di solito raccomandare un intervento chirurgico.

Contrariamente alla credenza popolare, ernie di solito non si verificano all’improvviso. Piuttosto, in molti casi essi possono richiedere anni per svilupparsi. Gradualmente e nel tempo, la parete addominale indebolisce, permettendo il contenuto dell’addome per avviare sporgente attraverso la parete.

 Tipi di ernie:

Ci sono un certo numero di tipi di ernie. Esse sono classificate in modo diverso a seconda della loro posizione sul corpo. I tipi includono:

  incisionale: si sviluppa nella sede di un precedente intervento chirurgico

  ombelicale: si verifica al ombelico, o ombelico

  inguinale: si sviluppa in all’inguine

  femorale: appena sotto l’inguine

  epigastrico: parte superiore dell’addome sulla linea mediana

 Chirurgia Ernia:

La chirurgia è una procedura abbastanza semplice. L’area è aperta in modo che il medico può visualizzare l’area interessata. In molti casi, una maglia è cucita nella zona di rafforzare la parete addominale. A quel tempo, il contenuto intestinale o addominale sono spinti attraverso l’apertura, eliminando così il rigonfiamento.

 Dopo l’intervento chirurgico:

Dopo l’intervento chirurgico, è importante riprendere le attività normali. Alcune persone fanno l’errore di evitare tutti gli allenamenti dopo l’intervento chirurgico. Tuttavia, questo non è raccomandato perché la parete addominale ha bisogno la possibilità di diventare più forte. Passeggiate e mantenere il corpo in movimento.

Si vuole evitare le attività fisiche più impegnative, tuttavia. Inoltre, dopo l’intervento chirurgico, si può sentire bruciore o gonfiore intorno l’incisione. Si può rimanere dolorante per qualche giorno. Per gli uomini, lo scroto o pene potrebbe diventare un po ‘ammaccati o gonfi. Tutti questi sintomi scompaiono entro pochi giorni.

 Ancora un Bulge Dopo l’intervento chirurgico per ernia:

Dopo l’intervento chirurgico, una manciata di pazienti può essere ancora in grado di vedere un rigonfiamento in corrispondenza o in prossimità del sito chirurgico. Questo non è quasi certamente l’ernia originale, poiché questo è stato riparato. Più probabilmente, è il luogo di una ernia nuova e diversa che si è sviluppato. Se ritieni che questo è il caso, è importante visitare immediatamente il medico per un consulto. Un rigonfiamento dopo l’intervento chirurgico non è una condizione normale e devono essere controllati immediatamente.