Problemi di salute

Feed Rss


Alcuni metodi comuni per prevenire l’influenza senza vaccini

 Ogni tanto, dopo pochi anni o forse un decennio o due, un vero e proprio cattivo di un ceppo influenzale si presenta, nessuno sa esattamente da dove viene, che invia le agenzie di salute – in particolare l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità che è, ( anche se forse Dr. Who della serie britannica potrebbe avere soluzioni migliori) – scrambling e prendere il controllo, proprio come molto simile a Defcon 1, 2 ecc dell’era della guerra fredda. La paura e il panico comincia a diffondersi circa un imminente ‘attacco’ del virus H1N1 (aka influenza suina), l’influenza aviaria o qualche altro ceppo temuto. Cliniche mediche sono in allerta e attendere che Big Pharma a venire con un nuovo vaccino che salverà tutti noi. Solo Big Pharma sono felici di questo, dal momento che stanno per fare bucks molto grandi dalla produzione e la vendita dei vaccini.

Molto è stato scritto sui molti modi, diversi da quelli ottenere un vaccino antinfluenzale, che si può evitare di prendere l’influenza. Alcune di queste misure preventive sono solo di buon senso – spogliatoio caldo, evitando il contatto, evitando situazioni di stress e di esaurimento fisico, riposare a sufficienza e il mantenimento di una dieta equilibrata.

I governi, i media, Organizzazione mondiale della sanità e agli enti sanitari cercheranno di convincervi che non esistono misure efficaci di prevenzione che non sia quello dei vaccini, sottolineando i tanti (presunti) di prodotti falsi sul mercato facendo domande per prevenire o curare l’influenza suina. Tuttavia, ci sono, a mio parere, le misure comuni di prevenzione vale la pena indagare. Non dovete prendere quello che dicono le agenzie sanitarie al valore nominale. Dopo tutto, essi possono essere di parte e influenzato da grandi aziende farmaceutiche che producono i vaccini.

Di seguito sono riportate alcune misure comuni di prevenzione si dovrebbe prendere in considerazione

- Prendere vitamina D

La vitamina D ha notevoli proprietà antibiotiche, aiutando il sistema immunitario tenere i polmoni liberi di infezione. In tempi passati, ottenendo l’abbondanza di vitamina D non era un problema. E ‘stato fatto dal nostro corpo a seguito di esposizione al sole, in particolare la radiazione ultravioletta B. In tempi recenti, tuttavia, ricevere il sole meno diretto. I motivi vanno dalla paura del cancro della pelle, utilizzando sunblock quando si va fuori, ad essere al chiuso la maggior parte del tempo nelle nostre case o nei luoghi di lavoro. Nei mesi invernali, si ottiene la luce del sole ancora meno a causa di brevi giorni. Le persone che vivono nelle regioni settentrionali ottenere ancora meno sole a causa di inverni più freddi.

Cercare di ottenere almeno un po ‘esposizione diretta al sole durante il giorno. Nei mesi estivi che di solito non è un problema – uscire per una passeggiata sotto il sole, fare jogging o altre attività all’aperto, il tutto con moderazione. Nei mesi invernali, si può ancora uscire in una giornata di sole, fino a quando si sono vestiti caldi e di evitare di esporre il tuo volto a feroci, venti freddi.

Se non si esce più, è possibile ottenere la vitamina D da cibi che sono ricchi di vitamina D naturale come il pesce (salmone, tonno, sgombro), uova e formaggio. Tuttavia, questi possono essere ingrasso e bisogna stare attenti a pesci che potrebbe avere alta contaminazione da mercurio. Quando ero giovane, mi è stato dato olio di fegato di merluzzo (con un chaser pane di segale) nei mesi invernali, un’ottima fonte di vitamina D. In generale, comunque, non c’è abbastanza vitamina D negli alimenti in modo che non può contare su ottenendo abbastanza dal vostro dieta. Idealmente, si dovrebbe assunzione di 2000 – 5000 unità di vitamina D al giorno, in modo da prendere in considerazione integratori di vitamina D.

- Prendere argento colloidale

È d’argento colloidale l’arma segreta contro i virus influenzali? La Silver Bullet? Molti sostengono che sia, e che l’argento è stato usato storicamente da parte dell’élite nelle società risalente ai Greci e ai Romani a combattere tutti i tipi di condizioni e per mantenere l’acqua sicura e priva di batteri. L’argento colloidale è una sospensione di particelle d’argento in acqua realizzati con generatori elettronici, ed è stato utilizzato per le sue proprietà anti-batteriche e di antibiotici in medicina flusso principale fino fino all’avvento degli antibiotici moderne nel 20 ° secolo.

Non posso personalmente testimoniare al suo valore nella lotta contro i virus, ma credo che ci sia nulla di male ad aggiungere che durante i periodi pandemici al naturale anti-influenzale arsenale.

- Utilizzare il Zapper

Suona come un anti-virale arma Star Trek, ma in realtà è un semplice generatore di impulsi elettronici che viene promossa per autore Hulda Clark nel suo libro, ‘una cura per tutte le malattie’. La sua tesi è che le malattie sono causate da parassiti che invadono il corpo e che le frequenze specifiche di impulsi elettronici inviati attraverso il corpo consentono il sistema immunitario di distruggere tali parassiti, che porta alla inversione o cura delle malattie.

Ci sono molte persone pronte a giurare che lo zapper e tutto ciò che è scritto nel suo libro. Forse può aiutare a rafforzare il sistema immunitario, rendendo così più facile per respingere virus. Ma ho le mie riserve circa il suo utilizzo come una misura efficace di prevenzione contro i virus influenzali.